Allevamento Italia Blog

Come aprire un allevamento: la guida

In questa guida troverete le informazioni per diventare allevatore e come aprire un allevamento. Negli ultimi anni c’è stato un incremento delle professioni agricole, con un ritorno al lavoro del primo settore. Vengono riscoperti quindi mestieri tradizionali come l’agricoltore e l’allevatore. Si tratta di tipologie di lavori che necessitano di grande esperienza ma che con l’evoluzione tecnologica riescono a dare tante soddisfazioni si termini personali che di guadagni.

In questo senso arrivano anche segnali positivi dal Crea, per la presentazione dell’annuario sull’agricoltura italiana, che fa un quadro del settore agro-alimentare italiano, sia in termini di agricoltura che di allevamento. Aumentano il numero di aziende su base annua e il numero di allevamenti in Italia.

Per avviare un allevamento, oltre all’amore per la natura e gli animali bisogna disporre del giusto capitale per l’investimento iniziale e armarsi di tanta pazienza, perché i primi risultati potrebbero arrivare solo dopo anni.

Vediamo come diventare allevatore.

La prima cosa da fare quando si ha in mente di aprire un allevamento è quello di stabilire con chiarezza gli obiettivi imprenditoriali che si vogliono raggiungere. Indipendentemente dalla tipologie di animale che si vuole allevare (asini, cani, cavalli, alpaca, lumache, api, ecc.) non basta la passione e l’amore per la natura.

Aprire un allevamento è un’attività imprenditoriale e come tale necessità di stabilire obiettivi, pianificare investimenti, strutturare un business plan, pianificare strategie commerciali, ecc. Gli investimenti più onerosi riguardano macchinari, capi di allevamento, e terreno. Ma prima di vedere il dettaglio degli investimenti da fare bisogna avviare l’attività.

Le 3 cose da fare prima di aprire un allevamento sono:

  1. Presenta la Dichiarazione di Inizio Lavori al Comune e all’ASL di competenza.
  2. Apri la Partita IVA o come azienda agricola o come ditta individuale e dovrai regolarizzare la tua posizione presso l’ Inps e l’Inail.
  3. Avviare il tuo allevamento.

Vediamo il dettaglio degli adempimenti burocratici nel dettaglio.

  1. SCIA – Fondamentale e soprattutto obbligatorio è aprire un’attività come azienda agricola o ditta individuale e per fare ciò è necessario presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività – è la dichiarazione che consente alle imprese di iniziare, modificare o cessare un’attività produttiva), presso il proprio Comune o presso altre istituzioni territoriali competenti.
  2. PARTITA IVA – Successivamente dovrete aprire la partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate. Per questa procedura vi consigliamo di avvalersi dell’ausilio di un commercialista oppure se volete fare da soli, potete scaricare i modulo online, dal sito dell’agenzia entrate e consegnarla poi a mano o tramite raccomandata di ritorno.
  3. POSIZIONE INPS – L’apertura della posizione inps, prevede il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali previsti per legge e l’iscrizione al registro delle imprese, da effettuare presso la Camera di Commercio della vostra città.

Nonostante all’inizio vi possa sembrare tutto molto complicato e dispendioso, i dati dimostrano come avviare un’impresa agricola e un allevamento di animali, alla lunga può rivelarsi davvero un ottimo investimento. L’importante è partire con il piede giusto e seguire tutti gli step.

Per quanto riguarda la tenuta fiscale non potete esimervi dal fare ricorso ad un commercialista che vi seguirà dal punto di vista contabile, per quanto riguarda la creazione e registrazione delle fatture elettroniche, del magazzino e del registro fornitori. Come anticipato potete anche delegare al commercialista tutta la parte burocratica di avvio impresa, con relativa iscrizione inps, registrazione camera di commercio e apertura p.iva.

Passiamo ora alla parte pratica dell’avviare un allevamento, ovvero la scelta del terreno e degli animali.

  1. La scelta del terreno
    La scelta del terreno varia in base agli animali che deciderete di allevare. Ogni animale dovrà avere lo spazio sufficiente per vivere nelle migliori condizioni in modo che renda al massimo del suo potenziale.
    Dovrete tenere in considerazione le dimensioni sia per degli spazi coperti, dove possano riposare e dormire, dove trovare riparo durante l’inverno, sia spazi aperti dove possano pascolare. Possedere un terreno di proprietà è sicuramente un vantaggio, ma potete anche prendere in considerazione di partire con un’affitto per poi valutare l’acquisto negli anni successivi.
  2. La scelta degli animali
    Qualunque sia la tipologia di animali che scegliere dovrai farli vivere bene, perché solo in questo modo la loro produttività sarà massima e di conseguenza il tuo guadagno. Per fare in modo che gli animali vivano bene dovrai considerare bene le misure del terreno, compreso gli spazi coperti e fare molta attenzione all’alimentazione, quindi il mangime in caso di asini, cavalli o crocchette in caso di allevamento di cani.Consigliamo di farti aiutare da un veterinario che ti sappia consigliare, sopratutto nella fase iniziale, per l’alimentazione e successivamente anche per quanto riguarda tute le cure e i vaccini necessari e obbligatori per legge.

    Cerco un veterinario di fiducia, perché si tratta di una figura indispensabile e importantissima per la buona riuscita del progetto allevamento. Dovrai considerare il veterinario con un partner!

    I primi animali che dovrai procurarti dovranno essere dei riproduttori, per questo motivo dovrai recarti presso allevatori conosciuti che abbiamo tutte le certificazioni riconosciute. In questo modo sarà sicuro di acquistare la migliore razza sul mercato che ti assicuri dei cuccioli di alto valore.

Alimentazione dell’Alpaca 0

Alimentazione dell’Alpaca

L’Alpaca è un’animale affascinante, dall’indole docile e dallo sguardo dolce. Se sei un’amante della natura e degli animali e hai intenzioni di avviare un allevamento di Alpaca, sicuramente dovrai prestare molta attenzione all’alimentazione dell’animale....

gatto soffia 0

Perché i gatti soffiano?

Il gatto soffia nei confronti di chiunque si avvicina, è pericoloso? E come devo comportarmi? Queste sono solo alcune domande che nel tempo abbiamo ricevuto dai nostri lettori e a cui oggi vogliamo dare...

0

Curare la gastroenterite nei cani e gatti

Che cos’è la gastroenterite? La gastroenterite, conosciuta anche come infezione gastrointestinale, è una malattia che presenta un’infiammazione dell’apparato digerente ed intervistando i veterinari iscritti al portale veterinarioincitta.it risulta essere una patologia frequente per cani...

calcolo eta cani 0

Come si calcola l’età dei cani

Sfatiamo subito il mito secondo il quale 1 anno di un cane corrisponde a 7 anni di un umano, si tratta di una credenza errata che non ha nulla di scientifico. Questo tipo di...

lana d'alpaca 1

Alpaca: prezzo della lana e costo dell’animale

La Fibra di alpaca è conosciuta nel mondo come una fibra di lusso, una lana di lusso. Rispetto alla lana di pecora è più forte e resistente È più forte della lana di pecora,...

allevamento di alpaca italia 0

Alpaca in italia: dove si trovano gli allevamenti?

Abbiamo stilato per un voi un elenco dei migliori allevamenti di Alpaca presenti in Italia, la selezioni continua e questa pagina viene aggiornata periodicamente, quindi tienila sotto controllo per controllare i nuovi inserimenti. Se...

mungitura latte asina 0

Mungitura asini

Abbiamo visto quali sono i requisiti per avviare un allevamento di asini, oggi vedremo nel dettaglio in cosa consiste la mungitura degli asini e di cosa abbiamo bisogno. Partiamo con dire che la mungitura...

allevamento asini 0

Aprire allevamento di Asini

Avviare un allevamento di asini è un’idea imprenditoriale che molti imprenditori agricoli stanno mettendo in pratica, soprattutto grazie al rinnovato interesse per il latte delle asine, alimento dotato di numerose proprietà nutritive. In questo...

Alpaca al pascolo 0

Avviare un allevamento di Alpaca

Avviare un allevamento di alpaca può essere un’attività molto redditizia. Negli ultimi anni gli allevamenti di alpaca si sono diffusi anche in Europa, perché è un animale che si adatta bene a climi diversi...