Cibo e Alimentazione per uccelli e pappagalli

Credo che sia oramai chiaro a tutti che la tipologia e la qualità dell’alimentazione che forniamo ai nostri pappagalli è di gran lunga il fattore più importante per il loro benessere. Vediamo insieme quali sono i cibi e i semi migliori per la loro alimentazione. Se avete deciso di allevare dei pappagalli o degli uccelli è bene leggere questo articolo e fare tesoro dei consigli che troverete.

Il misto di semi per uccelli

Il misto di semi rappresenta la base principale di qualsiasi menù alimentare, pertanto assume una importanza decisiva per quanto riguarda il raggiungimento di un corretto equilibrio nutrizionale. Se volete potete anche preparare il misto semi
I semi generalmente contengono molti grassi che in alcuni casi possono far male ai nostri pappagalli, anche perché essendo in cattività consumano meno energia che in natura. Il grasso nei semi, sotto forma di olio è loro necessario, dopo essere stato trasformato) come prima fonte di energia per poter germogliare e far crescere la radice e le prime foglie.

La mela

La mela è comunemente utilizzata come cibo per pappagalli e uccelli e andrebbe somministrata una volta ogni 5-6 gg ottima per le vitamine contenute ma leggermente lassativa per gli inseparabili, quindi non va data troppo spesso. Va servita non fredda di frigorifero e priva di semi perché nocivi per loro. I nostri pappagalli ringrazieranno se accuditi con cura e alimentati nel modo giusto.

I nutrizionisti rilevano che in ogni 100 grammi di prodotto commestibile sono mediamente contenute: circa 85 grammi d’acqua, 0,2 grammi di proteine, 0,1 grammi di grassi, 11 grammi di zuccheri di diverso tipo, tra cui fruttosio, glucosio, e saccarosio, 2 grammi di fibre, per un totale di circa 45-50 calorie, e circa 4 grammi di sali minerali tra cui potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro, oltre a tracce di rame, iodio, zinco manganese, e silicio.

La mela e’ ricca anche di vitamine: C, PP, B1; B2, A, e contiene inoltre acido malico (circa 0,6-1,3 grammi). Sia nella polpa che nella buccia sono inoltre presenti eteri, tannini, alcoli, aldeidi e un elevato numero di terpeni che rende infinitamente vario il profumo e il sapore delle mele.

Semi germogliati

Perché i semi germogliati fanno molto bene ai nostri pappagalli? Scopriamolo insieme vedendo anche la procedura per preparare tutto in casa in modo semplice.

I semi generalmente contengono molti grassi che in alcuni casi possono far male ai nostri pappagalli, anche perché essendo in cattività consumano meno energia che in natura. Il grasso nei semi, sotto forma di olio è loro necessario, dopo essere stato trasformato) come prima fonte di energia per poter germogliare e far crescere la radice e le prime foglie. Durante questo processo i grassi vengono trasformati in carboidrati,sotto forma di amidi, facilmente utilizzabili come fonte di energia. Anche le vitamine aumentano la loro percentuale in questo processo, sono raddoppiate nel germoglio rispetto al seme. Da questo è facile capire il perché i semi germogliati fanno molto bene ai nostri amici.

Durante questo processo i grassi vengono trasformati in carboidrati,sotto forma di amidi, facilmente utilizzabili come fonte di energia. Anche le vitamine aumentano la loro percentuale in questo processo, sono raddoppiate nel germoglio rispetto al seme. Da questo è facile capire il perché i semi germogliati fanno molto bene ai nostri pappagalli.

Procedura per la germinazione (fonte: wikipedia)
In un vasetto di vetro a base larga, distribuire uno strato di 1 cm di semi secchi. Aggiungere acqua fino a coprirli abbondantemente (gonfiandosi, assorbiranno l’acqua). Lasciare in ammollo una notte intera (12 ore). Gettare l’acqua, sciacquarli bene in un colino da te o colapasta (a seconda delle dimensioni dei semi), rimetterli nel vasetto. Sciacquarli 3-4 volte al giorno, in modo che siano sempre umidi, ma non bagnati (marcirebbero). Continuare a sciacquarli più volte al giorno fino a quando i germogli hanno raggiunto una lunghezza di 2-3 cm o più. Tagliare una manciatina di germogli da aggiungere alle insalate.

Non avendo la possibilità di cambiare così spesso l’acqua si può mettere del cotone o carta assorbente sul fondo, in modo che tenga umido il seme. Perché se ne mettiamo poca evaporerebbe, troppa farebbe morire i semi. Il problema è la formazione di muffe che potrebbero far male ai pappagalli, quindi bisogna lavarli il più spesso possibile e magari come ultimo lavaggio prima del consumo una lavata con bicarbonato sciolto nell’acqua.

Alimenti tossici per pappagalli e uccelli

Vediamo adesso quali sono le sostanze, le piante e gli alimenti che sono considerati tossici per i nostri pappagalli e uccellini. Come evitare che i nostri amici entrino in contatto con tali pericoli

Ecco delle avvertenze per evitare che il vostro pappagalli si intossichi con cibi, piante ornamentali e sostanze che possono trovarsi nelle nostre case.

  • Pentole antiaderenti, la superficie è ricoperta in politetrafluoroetilene più comunemente conosciuto come teflon, che se surriscaldato emette gas mortali per i pappagalli e uccellini.
    Se dovete usare questo tipo di pentole allontanate le gabbie in un altra stanza e chiudete la porta. Non sottovalutate questa cosa!
  • I prodotti per la pulizia del forno sono tossici, quindi come detto prima quando li usate spostate le gabbie o i pennuti.
  • Spray deodoranti ambientali possono contenere sostanze nebulizzate tossiche, evitate di usarli vicino ai nostri amici.
  • Fili Elettrici, quando i vostri pappagalli escono dalla gabbia è meglio che i cavi e fili vari siano protetti in qualche maniera e non direttamente e facilmente accessibili. Prestate attenzione ai fili dei lampadari che molte volte non sono per nulla schermati o protetti.
  • Zinco e piombo, metalli zincati o piccole parti di piombo sono pericolose se ingerite. Evitate anche di tenere alimenti contatti con tali metalli.
  • Il Cioccolato va assolutamente evitato fa molto male ai pappagalli e può provocarne la morte.
  • Le parti verdi del pomodoro e della patata (foglie comprese) sono da evitare.
  • L’ Avocado è da evitare in quanto tossico per i pappagalli.
  • Il prezzemolo è mortale, da evitare assolutamente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *