Quali sono i parassiti interni ed esterni più pericolosi per il cane

La salute degli animali è molto importante, se hai deciso di avviare un allevamento di cani, non potrai quindi prescindere da questo aspetto e sicuramente avrai già trovato un veterinario specializzato per la razza che hai deciso di allevare, ma è comunque utile conoscere quali sono i parassiti più comuni in modo da riconoscere tempestivamente le problematiche.

I parassiti dei cani sono davvero tanti, vediamo i più comuni e come riconoscerli. Se vuoi approfondire il tema della salute del tuo cane, troverai maggiori informazioni a riguardo su siti di animali specializzati come dog-shop.it

I parassiti dei cani si dividono principalmente in due categorie: parassiti interni e parassiti esterni.

I parassiti esterni dei cani

I più comuni sono le pulci e le zecche, che possono causare irritazione o addirittura infettare il vostro cane, per questo bisogna curarlo con trattamenti specifici antiparassitari.

Pulci o Ctenocephalides felis

Non attaccano solo i gatti, ma anche i cani, senza ali e grandi saltatrici (fino a 1000 volte la propria altezza). Si nutrono del sangue dell’animale e possono causare nei cuccioli, forti anemie. I morsi di pulce provocano irritazione cutanea che inducono l’animale a grattarsi o mordersi. Bisogna fare particolare attenzione quando si ha allergia alle puldi DAP (dermatite da allergia pulci).

Zecche o Ixodes ricinus

Molto differente dalla pulce per aspetto e dimensioni, passa molto meno tempo sull’animale e i suoi pasti durano alcuni giorni (dai 3 ai 7). Rimuovere questo parassita è molto più difficile poichè resta ben salda alla cute del cane impiantando la testa sottocute, possono trasmettere malattie infettive addirittura letali per il cane. (babesiosi, erlichiosi …).

Importante ESAMINARE il cane spesso per evitare infestazioni che potrebbero diventare molto pericolose per l’animale, soprattutto se allergico.

I parassiti interni dei cani

Anche questi parassiti possono iniziare ad infestare il Vostro cane già da cucciolo con l’allattamento, oppure dall’ambiente. Nel cucciolo si possono manifestare tramite alcuni segni inconfondibili come diarrea, vomito e anemia. E’ importante eliminarli per la salute del cucciolo e degli animali circostanti. Noterete negli escrementi dei piccoli bastoncini, questi si possono definire in 2 grandi rami

Vermi Tondi come Ascaridi, Tricuridi e Ancilostomi

Ascaridi

Questi sono vermi biancastri che possono arrivare a misurare anche 20cm di lunghezza provocano i sintomi già elencati e necessitano come tutti gli altri di cure veterinarie.

Vermi Piatti Taenia e Dipylidium

Dipylidium

Può raggiungere la lunghezza di 80 cm i segmenti di verme contengono uova che vengono eliminate nelle feci simili a chicchi di riso. Per eliminarli rivolgersi al Veterinario che vi associerà una cura contro l’infestazione di pulci poichè sono proprio le pulci a trasportare le larve del Dipylidium.

Come proteggere il cane dai parassiti

Come sempre la prevenzione è il modo migliore per mantenere il cane in salute e proteggerlo dai parassiti. Che voi siate un allevatore o il padrone di un cane acquistato in allevamento potrete dover fare i conti con questi ospiti indesiderati. Il metodo di partenza è quello di agire con insetticidi ambientali che mirano a sanificare l’ambiente in cui si trova il cane ed evitare alla radice il contatto. Oltre a questo dovete scegliere un ottimo prodotto antiparassitario. In commercio ne esistono di diverse tipologie: gli spot-on (gocce), i collari, le compresse, e gli spray.

La scelta deve essere fatta in funzione dello stile di vita dell’animale e della taglia. Gli spot-on sono quelli più efficaci su ampi varietà di parassiti ed hanno la funzione di uccidere ed anche di prevenire il contatto con gli animali. I collari invece hanno il vantaggi di essere più pratici ed avere una durata più lunga. Alcuni prodotti anche anche la funzione repellente, molto utile e consigliata.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *