Perché i gatti soffiano?

Il gatto soffia nei confronti di chiunque si avvicina, è pericoloso? E come devo comportarmi? Queste sono solo alcune domande che nel tempo abbiamo ricevuto dai nostri lettori e a cui oggi vogliamo dare una risposta. Grazie all’aiuto degli amici ed esperti di animali di Allevare.info oggi capiremo perché il gatto soffia, cosa significa e come comportarsi.

Cosa significa quando un gatto soffia?

Il soffio del gatto  uno degli atteggiamenti più conosciuti del gatto, subito dopo il miagolio e le fusa. Il soffio è utilizzato dal gatto per inviare una richiesta di allontanamento a chi gli sta di fronte, gatto o umano che sia.

Si tratta di un’atteggiamento che può capitare anche con gatti che non hanno mai manifestato questo comportamento. Quindi attenzione a leggere tutti i segnali del gatto e dell’ambiente che lo circonda, solo in questo modo riusciremo a capire la vera causa e aiutare noi, il nostro gatto e i nostri ospiti a vivere con più tranquillità tutti gli spazi della casa.

Le cause principali sono dettate da paura o stress, rispondono quindi con il soffio ad una situazione di pericolo in cui si sentono minacciati.

Scopriamo alcuni consigli degli esperti su come comportarsi in queste situazioni.

Come comportarsi

La prima cosa da fare in questi casi è capire la causa scatenante del suo comportamento. Dopo aver trovato la causa o le cause bisogno condurre l’attenzione del gatto verso stimoli positivi e riportare la situazione in un contesto ordinario e tranquillizzante per il gatto.
Il gatto è un’animale schivo con gli estranei e tende a soffrire molto i cambi di situazione, lascia quindi che trovi i suoi spazi e che sia lui a cercare il contatto senza forzare.

Se gli episodi si verificano quando i tuoi amici o i tuoi parenti vengono in casa è possibile che la situazione gli crei disagio o che avverta l’odore di altri animali. Quindi cerca di riportare tutto nella norma di ciò che conosce, non alterare troppo il contesto e premialo se decide di starsene tranquillo in presenza di estranei.
Evita di alzare la voce o di causare troppo rumore.

Se il gatto soffia mentre state giocondo o mentre gli fai le coccole è possibile che abbia qualche dolore fisico, per cui adotta un atteggiamento conservativo e di protezione cercando di evitare il contatto che potrebbe provocargli ulteriore dolore.

Se hai un dubbio circa la salute del tuo gatto, controlla se mangia regolarmente e come sono le sue feci, se non noti niente di strano potrebbe non essere nulla di grave, ma ti consigliamo comunque di rivolgerti al tuo veterinario di fiducia per un controllo.

Se non ci sono cause fisiche è probabile che il soffio sia dovuto da una mancanza di fiducia del gatto, quindi devi cercare di costruirla o recuperarla a seconda del caso.

Il gatto che soffia è pericoloso?

I gatti sono animali pacifici che cercano sempre alternative allo scontro e alla lotta, ma se il gatto si sente minacciato, in pericolo e continuando a soffiare non riesce a trovare una via di fuga e probabile che tiri un graffio o che dia un morso.
Quando un gatto sta soffiando ci sta comunicando paura, stress o comunque una situazione di pericolo e disagio ed è per questo che non dobbiamo aumentare la tensione, quindi la prima cosa da fare è dare al gatto una via di fuga e fornire il tempo per calmarsi.

Gatti che soffiano ai bambini, che fare?

In rari casi potrebbe esserti capitato anche di vedere i gatti soffiare ai bambini, ma a cosa è dovuto questo comportamento all’apparenza preoccupante?
Molto probabilmente il gatto ha memoria di un evento particolarmente rilevante legato ad un bambino che può averlo infastidito oppure semplicemente che faceva troppo rumore, sappiamo bene quanto ai gatti piaccia il silenzio…
Quindi in questi casi, non preoccupatevi e cercate semplicemente di farlo abituare, magari cercando di creare un legame e imprimere nella memoria del gatto un evento rilevante, perché la memoria dei gatti è selettiva ed episodica, quindi c’è bisogno di un evento positivo ed importante da ricordare.

Potrebbe darsi che nel suo passato il gatto in questione non abbia visto tanti bambini, forse anche uno solo e con lui ha avuto un episodio sgradevole. Per questo non dobbiamo preoccuparmi e sicuramente il gatto non attaccherà il bambino, ma dobbiamo sforzarci di farlo abituare.

Ad esempio, così come con gli adulti verso i quali può avere un atteggiamento ostile e quindi soffiare, anche per i bambini potrebbe essere utili fargli annusare i vestiti in modo che gradualmente si abitui alla presenza e all’odore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *